Comune di
Montefiascone
Montefiascone

Abitanti: 14.000

Altitudine: 633m s.l.m.

Frazioni: Le Coste, Le Grazie, Le Mosse, Zepponami, I Poggeri

Nomi abitanti: Montefiasconesi

Sito: www.comune.montefiascone.vt.it
 
 
   
Montefiascone, definita la perla dell'alto Lazio, si trova a 15 km da Viterbo e a meno di 30 km dalla pittoresca Orvieto, sulla Via Cassia (SS 2 al km 98) che prosegue poi per Siena ed ancora fino oltralpe. La città è posta in cima ad un colle sul fianco del cratere del Lago di Bolsena a 590 metri di altezza sul livello del mare e da questa posizione privilegiata offre la visione di un paesaggio ineguagliabile, che va dal Mar Tirreno alla Maremma, dai Monti dell'Umbria ai Cimini, dai Monti della Tolfa alla conca del lago con le sue bellissime isole Martana e Bisentina.
Nelle immediate vicinanze di Montefiascone si possono ammirare tutte le bellezze dello splendido territorio della Tuscia, dalle località termali al Parco dei Mostri di Bomarzo a Civita di Bagnoregio, la città che muore.
La fertile vallata che lo contorna racchiude orti, uliveti, vigneti che danno luogo alla produzione vinicola dell'acclamato Moscatello denominato "Est! Est!! Est!!!, vino che ha reso famosa Montefiascone in Italia e nel mondo"
Il colle su cui sorge la città di Montefiascone (633 metri s.l.m.), suggestivo osservatorio naturale affacciato sul lago di Bolsena e sull'intero territorio della Tuscia, presenta le tracce di una frequentazione storica ininterrotta che, dopo la presenza di varie culture protostoriche, si è prolungata in epoca etrusca e romana.
Fu soltanto dopo l'anno 1000 che il possesso dello strategico Castrum Montisflasconis si rivelò, comunque, presupposto prezioso per la difesa delle terre del Patrimonium Beati Petri.
Proprio qui le rivendicazioni temporali della Chiesa si scontrarono più volte con le pretese imperiali, in un crescendo che favorì la progressiva ristrutturazione e fortificazione della Rocca.
Da Montefiascone l'imperatore Barbarossa emanò un diploma a favore della città e, successivamente, gli imperatori Ottone IV ed Enrico VI vi insediarono un castellano imperiale. Innocenzo III, nel gioco alterno della lotta, vi pose la sede del Rettore e quando, nel 1353, vi giunse il cardinale Albornoz per riconquistare le terre ribellatesi alla Chiesa, il castello della Rocca divenne la più temibile centrale operativa dell'esercito pontificio.
Nel 1368 vi soggiornò Urbano V, reduce da Avignone, e nel 1369 lo stesso papa elevò Montefiascone al rango di Città dotandola di una propria diocesi.
Una moltitudine di pontefici e di celebrità animò nei secoli successivi le severe sale del palazzo; tra loro san Bernardino da Siena, Pio II, Cesare Borgia, Giulio II, Michelangelo, Leone X, Giuliano da Sangallo, l'imperatore Carlo V, Paolo III.
Verso la fine del '600, poi, vi giunse come vescovo il cardinale veneziano Marcantonio Barbarigo, il quale, con la sua lungimiranza, tenacia, e sapienza, fece di Montefiascone uno dei più vivaci centri di formazione culturale e religiosa d'Italia, apprezzato oltre i confini nazionali.
Oggi Montefiascone, forte dei riferimenti di quella società rurale che ne ha costituito la forza, resta un luogo ideale per chi ama una vacanza tra enogastronomia, natura, storia, arte e cinema.
 
Giancarlo Breccola
Meteo Montefiascone
da Facebook

FIERA DEL VINO 2015 from Pro Loco Montefiascone on Vimeo.

Tesseramento 2016
Home | Pro Loco | Fiera del Vino | Notizie | Montefiascone | Info e Contatti
ASSOCIAZIONE PRO LOCO MONTEFIASCONE - Via Golfarelli 18 - 01027 Montefiascone (VT) - Codice Fiscale: 90096660569 - Partita Iva: 02017980562